lunedì, novembre 27, 2006

VELENO PER L'UOMO RAGNO!


Fioccano in rete anticipazioni e immagini di "Spider-Man 3", il terzo seguito della saga cinematografica dedicata all'Arrampicamuri di quartiere firmata dal regista Sam Raimi.
Nei progetti iniziali, le pellicole ispirate al popolare fumetto Marvel dovevano essere tre. Oggi, quel traguardo pare essersi spostato in avanti, e gli incassi incoraggiano la produzione di un ciclo fluviale, senza un termine stabilito.
Non so. Personalmente ho amato il primo film. Ma, in verità, non sono stato del tutto persuaso dal secondo capitolo, che a detta di molti sarebbe finora il migliore della serie. La durata superiore alla media di un film non è, a mio parere, necessariamente sinonimo di qualità. Anzi... "Spider-Men 2" mi è parso un tantino prolisso. Già nel primo episodio ero rimasto leggermente infastidito dall'autocitazione di Raimi nel finale. Praticamente identico a quello di "Darkman", ma senza lo stesso impatto teatrale. Inoltre, avevo trovato scontata la caratterizzazione schizofrenica di Octopus, decisamente troppo simile a quella già voluta per il personaggio di Goblin. Entrambi i criminali soffrono uno sdoppiamento di personalità. Octopus dialogava con i suoi tentacoli, simbolo del suo lato oscuro. Goblin conversava con la sua immagine riflessa in siparietti da psycho-thriller di cui le scene del dottor Piovra sono la copia carbone. Mary Jane è rapita da entrambi gli avversari, e tutte e due le volte precipita da vertiginose altezze per consentire all'eroe di esibirsi in un acrobatico salvataggio a mezz'aria. Fastidioso anche il buonismo, già presente nel primo film (i cittadini di New York che difendono l'Uomo Ragno in lotta con Goblin) e portato alle estreme conseguenze nel secondo (i passeggeri della metropolitana che proteggono l'eroe, stavolta da Octopus). Insomma, Raimi e i suoi sceneggiatori dovrebbero (o potrebbero) sforzarsi un pochetto in più.

Ammetto di non fare salti di entusiasmo quando sento fare le pulci a film non ancora usciti nelle sale. E' successo con il primo episodio dei "Fantastici Quattro", vilipeso in modo irritante nonostante della pellicola si sapesse ancora poco o nulla. Si sentivano battute come «Il nuovo film sui FQ ci farà sicuramente rimpiangere il vecchio film trash prodotto da Roger Corman", e altre perle di saggezza nerd. Di norma, certi commenti suonano inutili e dettati da un attaccamento fanatico alla matrice cartacea dei personaggi. Nondimeno, davanti alle anteprime di "Spider-Man 3" mi rendo conto di covare a mia volta qualche perplessità.

I trailer diffusi in rete fino a oggi promettono meraviglie dal punto di vista meramente spettacolare. Su questo niente da dire. Per quanto, gli effetti speciali stiano, di anno in anno, diventando sempre MENO speciali. Nel senso che siamo talmente esposti all'avanzare degli effetti digitali (nelle serie TV, nei videoclip, persino nella pubblicità) da cominciare a restare indifferenti di fronte a scene che un tempo ci sarebbero sembrate mirabolanti. Parliamo della sceneggiatura (ancora un mistero, sotto molti aspetti), o meglio di quella che potrebbe essere la trama del nuovo capitolo dell'Uomo Ragno cinematografico.

Troppa carne al fuoco, sono le parole giuste per descrivere i miei dubbi. C'è l'introduzione del personaggio di Gwen Stacy, prima fiamma dell'eroe, uccisa nei fumetti dalla mano omicida di Goblin. Un'apparizione di cui non credo si sentisse la necessità. L'episodio della sua morte (con la modifica del lieto fine) è stato citato già nel primo film, mettendo al posto della sfortunata bionda, la rossa e inossidabile Mary Jane. I trailer ci mostrano Harry Osborn trasformarsi nel secondo Goblin per vendicare la morte del padre. Il potere dell''Uomo Sabbia, reso magistralmente dalla tecnologia digitale. Ma soprattutto... Venom! Il simbionte color catrame... Peter posseduto dall'influsso maligno della tuta nera... le campane (il simbionte è vulnerabile alle onde soniche, ricordate?) ... E, in quest'ultimo video, per un attimo (ma proprio un lampo!) scorgiamo finalmente le fauci spalancate di quello che diventerà il peggiore incubo del ragnetto di quartiere.


Da un altro filmato, ci sembra di capire che il terribile alieno nerastro arriverà sulla terra con un meteorite, ma non abbiamo idea di come si legherà a Peter, mentre il nuovo trailer ci mostra la goccia nera che trasformerà il giornalista Eddie Brock nel familiare Uomo-Veleno. Interessante! Ma come starà tutto questo stipato in un unico film? Non lo so, ma i dubbi sono legittimi. Negli anni 80-90, il ciclo di film dedicati a Batman è stato penalizzato dalla scelta di produzone di presentare a tutti i costi ben due avversari a episodio. Idea che, in realtà, comprometteva la profondità della trama, ed era ispirata solo dalla riuscito del secondo episodio, dove le vicende di Catwoman e del Pinguino erano state discretamente orchestrate da Tim Burton.

Riuscirà a salvarsi l'Arrampicamuri dall'ennesima sbronza degli incassi? O stramazzerà sotto il peso di ingombranti citazioni?

Beh, staremo a vedere. La curiosità non manca.

1 commento:

pispolo ha detto...

NON TOCCATEMI SPIDER-MAN !!!

Per un "fan" cresciuto pane e fumetti (della Marvel in questo caso) e un debole per "Peter" ,viene spontaneo dopo questa tua nuova "recensione" parlarne.
Cominciamo a dire che ancora oggi leggo le puntate "Dell'Arrampicamuri"(tutta un'altra storia!!rispetto al vecchio, purtroppo),poi ve ne parlero' ,prendo spunto da li, perche' leggendo
il fumetto di qualche mese fa, dava anticipazioni, appunto del sopra citato, con link sul sito specifico(e la possibilità di scaricare lo screensaver di S3) .
Indagando, sempre in rete,non mi ricordo su quale sito,qualcuno scriveva che a set finito, fatto visionare ad alcune persone risultava un film "scarno"
tutto concentrato sul nuovo "cattivo" "l'uomo Sabbia",ma "vuoto" .
Il regista (Sig.Saimi) a questo punto si rimetteva alla macchina da presa...
Ecco l'aggiunta di Venom,Gwen Stacy,re-goblin ecc..(un minestrone,spero di no!!).
Sara' vero sara' falso...ma
Questo indica poche idee e confuse!!??? ...
D'altronde siamo arrivati al Number "3" e come tutte le sequel .......
Concordo che il primo film sia il migliore ,fresco,segue la realta' della "vera" storia,l'unica grande pecca la storia d'amore con Mary Jane,ma qui si puo'
soprassedere (non perchè non è una bella figliola,anzi!!) ma effettivamente, non c'entra niente con la prima "vera" storia d'amore,con l'indimenticabile e bellissima Gwen Stacy.
Chi puo' dimenticare alla morte del padre di Gwen Stacy,il padre sapeva dell'identita' di Peter,(ancora nei miei occhi la scena in cui gli confessa la cosa).
Gwen ritirata dagli zii a Londra,che Peter l'avrebbe raggiunta, mettendo in pericolo la sua identita',solo il vero amore...(ragazzi, voi pensatela come volete!)
Sempre nel primo film, potremmo parlare anche di Goblin la storia (e la psicologia del personaggio) fa un po acqua, con la vera storia,ma anche qui passiamoci sopra.
Penso che fare un film comporti anche delle scelte per causa "maggiore"!! .mettiamola cosi!!
Le storie del grande Stan Lee e il mitico Romita Senior(Ring-a-ding) hanno lasciato il segno rimangono per il sottoscritto le migliori,Jack Kirby e Steve Ditko permettendo (grandi!!)
Concordo che il primo film ci voleva per i suoi "fan",avevamo aspettato tanto,troppo,e solo la tecnologia (digitale) attuale poteva fare questo miracolo.
Mitica la rincorsa al ladro che ha ucciso Ben (lo zio)e la lotta di Wrestling,e mitico l'arrivo di Goblin alla festa dei suoi "nemici"
Goblin che domanda "SONO FUORI!!?" eehhh ..e via con il lancio della zucca (stramitico).
Mi dimenticavo,ultima cosa stonata,la ragnatela "biologica" sii la chiamo cosi...(dove mettiamo tutto l'ingegno di Peter?)
Il secondo film mi ha deluso,mi aspettavo molto, molto di piu',non è bastato, neppure per i "fans", l'edizione numerata (dvd) speciale (con libretti e gadget ha soddisfare l'evento.
La storia si allontana rispetto al fumetto,anche se i presupposti sono quelli di seguire un numero uscito in edicola,il cattivo " Dr. Octopus” poteva anche andare bene (anche chi l'ha interpretato mi è piaciuto "Molina" attore di teatro ) ma la storia no...
il finale no....troppo fuori dagli schemi del fumetto...
Questo amore da "telenovela" ..no per favore no..
Le scene da salvare?poche. .quando vuole "abbandonare" i poteri di ragno,quella della pizza,(in cui lui deve consegnare le pizze in orario),quella sull'ascensore con un inquilino ("bello il costume!! l'ha fatto lei!!"),
e l'inseguimento dopo la caduta in moto.. e lo scontro con “Dr. Octopus” sui grattacieli (con la zia May) ..troppo poco
Da dimenticare la scena sul metro...non ci siamo ...
Non so chi abbia detto che è meglio della prima versione.....io come "fan" dico no
Ora vedremo da dove riparte il terzo...sono dubbioso.. ma come "fan" sarò il primo a vederlo!!!
La mia considerazione finale è:
E questo penso siate tutti d'accordo (un po’ retorico), che non si può in 2 ore,dare al personaggio,un "enfasi" "una personalità" "un feeling" cosi complesso, come quello raccontato da Stan Lee (the MAN)
sulle pagine del fumetto negli anni.
"THE AMAZING SPIDER-MAN" rimane ed è ancora un "mio mito" .
Dimenticavo, del primo e un po’ del secondo, salvo la colonna sonora(d'altronde ci sono anche dei big della musica),di cui ho il cd "originale"
Volevo concludere su una panoramica su il mondo dei fumetti Marvel....e su tutti questi film con loro protagonisti (ma i registi non hanno più idee?)
Per quanto riguarda i fumetti,come dicevo all'inizio,io leggo ancora un po’ di tutto,ora per Spider è partita una nuova saga (L'ALTRO)...
Ho ripreso a leggerli dopo l'uscita di spider-man1,cosi per caso e per curiosità ...li avevo lasciati nei mitici anni '80,quando ormai la casa editrice
Corno era al tramonto...(Sono gli unici fumetti che sono riuscito a salvare(da mamma) e li tengo tutti in una teca come "reliquie" (ho l'originale NR.6))
Che dire,per il nuovo che avanza,vedo che se non in ogni puntata di un fumetto,cambiano gli scrittori,si mettono insieme ecc.. fanno partire storie che poi riprendono...
Confusione e poche idee...ogni tanto qualche puntata decente. .poco
Mi piace, come si chiama "Il metodico MAX Brighel" (l'uomo Panini) ,quello che fa le premesse e scrive sulla ristampa mensile,sempre di "spider-man collection"
(che chiaramente sto comprando)piace perchè ricorda con aneddoti storie ecc, i favolosi anni 60,70 e i vari retroscena degli scrittori coinvolti..
Si ora compro, il fumetto, per questo.. tutto qua...be visto quello che passa il convento,è meglio ricordare con nostalgia..
Per quanto riguarda i film,gli x-men,gli Ulk,i Devil,mi sta sfuggendo qualcuno???
a si, i Fantastici Quattro,
Parto dagli ultimi, la torcia,l'uomo gomma,la donna invisibile,l'uomo roccia, e il cattivo "Dottor Destino" ,avevo visto in anteprima in dvx,a mio avviso "proprio brutto"(niente a che vedere con il fumetto)
La puntualizzazione corre al riferimento riportato sopra da chi ci ospita,che del film ancora prima che uscisse nelle sale se ne parlasse male...forse avevano ragione (chiedo venia)
Gli altri, effettivamente non li ho visti tutti,e non posso dare un giudizio "positivo o negativo",di alcuni ho visto l'inizio e poi ho accantonato,meglio le versioni "cartone animato"!!??...
A mi dimenticavo di Venom(sigh) una volta di colore nero una volta di colore rosso,ho potuto vedere solamente "l'apparizione"di questo nuovo personaggio quando ho ripreso a leggere il fumetto,quindi circa 2 anni fa ,ogni tanto compare in qualche storia,ho cercato informazioni per capire da dove viene,chi è,ma come un po’ tutte le ultime storie confuse non se ne viene fuori,tra cloni e mica cloni..
Magari se c'e'' qualcuno che me lo spiega?? Sarò io che sono vecchio??? ..anzi vedrò se nel film "Number 3" sarà spiegato il tutto!
ciao alla prossima